Organo di garanzia

L’Organo interno di Garanzia, introdotto dall’art. 5 del D.P.R. 249/1998 integrato e modificato dal D.P.R. 235/2007; esso interviene e decide, su richiesta degli studenti o di chiunque vi abbia interesse, in merito all’irrogazione delle sanzioni disciplinari e in materia di conflitti che sorgano all’interno dell’Istituto circa l’applicazione delle norme di cui allo “Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria” e del Regolamento d’Istituto in materia di comportamenti.

L’Organo di Garanzia è costituito, di norma, da quattro membri:
– il Dirigente Scolastico (membro di diritto e Presidente)
– un docente designato dal Consiglio d’Istituto
– un rappresentante eletto dagli studenti
– un rappresentante eletto dai genitori

I componenti dell’Organo interno di Garanzia durano in carica tre anni.
I membri supplenti, designati/eletti dalle diverse componenti, sostituiscono nel ruolo e nel voto i membri titolari, in ogni caso in cui questi risultino a qualsivoglia titolo già coinvolti nelle precedenti fasi del procedimento disciplinare e pertanto incompatibili con la funzione obiettiva dell’Organo interno di garanzia.
Avverso i provvedimenti disciplinari è ammesso ricorso all’Organo di Garanzia entro 15 gg. dalla comunicazione della loro irrogazione. Il ricorso deve avere la forma scritta, deve essere depositato nell’ufficio di segreteria o inoltrato a mezzo raccomandata a.r. o inviato con posta elettronica certificata all’indirizzo miis05700b@pec.istruzione.it o a miis05700b@istruzione.it, e deve indicare esattamente gli estremi del provvedimento impugnato e le ragioni di fatto e di diritto a sostegno della domanda stessa.
Entro 5 gg. dalla presentazione del ricorso il Dirigente scolastico convoca l’Organo di Garanzia e i diretti interessati e acquisisce tutti gli elementi di fatto e di diritto necessari e utili a definire il procedimento. Tale attività istruttoria può essere svolta dal docente membro dell’0rgano di Garanzia su delega del Dirigente scolastico stesso.
Dopo aver sentito, se presenti, il ricorrente ed i suoi genitori, esaminato il ricorso e tutti gli atti e gli elementi probatori acquisiti al procedimento, l’Organo di Garanzia delibera sull’accoglimento totale o parziale o sul rigetto del ricorso entro 10 giorni dal ricevimento del ricorso.
In caso non si pronunzi entro detto termine, la sanzione impugnata deve intendersi senz’altro confermata. In ogni caso, l’impugnazione non sospende l’esecutività della sanzione irrogata.
Lo svolgimento del procedimento è documentato da processo verbale, redatto a cura di uno dei componenti dell‟O.G., designato dal Presidente a svolgere funzioni di segretario. La decisione, presa a maggioranza di voti, e in caso di parità prevale il voto del Presidente, è redatta per iscritto e deve essere sottoscritta da tutti i componenti dell’O. G.
Il Presidente, dopo che l’O. G. ha deliberato il giudizio definitivo tra le parti, trasmette immediata comunicazione agli interessati.
Avverso tale decisione l’interessato può proporre reclamo all’Organo di Garanzia regionale di cui all’art. 5 comma 3 del D.P.R. 235/2007.

Attualmente l’Organo di Garanzia interno all’Istituto Moreschi è così composto:

Dirigente scolastico Prof.ssa Maria Paola Morelli
Docente Prof.ssa Rosaria Malafronte
Genitore Sig.ra Francesca Cogliandro
Studente Marco Colombo